L’epilessia nella terza età

Ormai, più della metà di tutte le epilessie compa­iono in età avanzata. Ma spesso non vengono ricono­sciute come tali oppure vengono confuse con altre malattie. Noi ci adope­riamo affinché il maggior numero possi­bile di profes­sio­nisti della sanità, di parenti e di persone poten­zial­mente affette siano infor­mati sul tema.

È diffi­cile ricono­scere l’epilessia nelle persone anziane. Tra i sintomi rientrano verti­gini, vuoti di memoria, stati confu­sio­nali e cadute, e le crisi non sono sempre accom­pa­gnate da convul­sioni. Le epilessie sono la terza patologia del sistema nervoso più frequente nella terza età – e poiché viviamo sempre più a lungo, compa­iono con una frequenza sempre maggiore.

Una volta diagno­sti­cate, le epilessie in età avanzata presen­tano in genere prospet­tive di tratta­mento piuttosto buone. I medica­menti permet­tono di evitare le cadute perico­lose e le faticose fasi di conva­le­scenza dopo le crisi.

Le osser­va­zioni dei profes­sio­nisti della sanità e dei familiari sono impor­tanti per formu­lare la diagnosi giusta. Perciò la Lega contro l’Epilessia s’impegna per infor­mare su questo tema.

Corsi in-house

I nostri specia­listi saranno lieti di concor­dare un appun­ta­mento indivi­duale con gli istituti o le istitu­zioni interes­sate. Contat­ta­teci all’indirizzo e‑mail info@epi.ch.

 

Autore: Günter Krämer; ultimo aggior­na­mento: 2017

Opuscolo infor­ma­tivo “L’epilessia nella terza età”