Cause

Le crisi epilet­tiche possono avere numerose cause, che non sempre è possi­bile deter­mi­nare.

Le cause delle crisi epilet­tiche e delle epilessie dipen­dono in prima linea dall’età della persona colpita e dal tipo di crisi. Esistono inoltre fattori scate­nanti, che in realtà non costi­tui­scono una causa vera e propria, ma che possono provo­care anche nelle persone non affette da epilessia delle cosid­dette crisi occasio­nali o un aumento della frequenza delle crisi nelle persone affette da epilessia.

Le cause di una crisi epilet­tica possono essere diverse: per esempio danni cerebrali (causati da traumi da parto o ictus), lesioni cerebrali, tumori, disturbi dell’irrorazione sanguigna e malattie metabo­liche o intos­si­ca­zioni. Il crescente perfe­zio­na­mento delle tecniche diagno­stiche, in parti­co­lare la tomografia a risonanza magne­tica (TRM), consente sempre più spesso di indivi­duare altera­zioni circo­scritte nel cervello prece­den­te­mente invisi­bili.

Per una minima percen­tuale l’epilessia ha un’origine eredi­taria. Circa il 5–10% dei bambini con genitori epilet­tici svilup­pe­ranno nel corso della propria vita anche un’epilessia. Alcune epilessie sono da ricon­dursi ad anomalie genetiche, raramente eredi­tarie: quanto prima compa­iono le crisi, più è proba­bile questa origine. In deter­mi­nati casi, un test genetico permette di fare maggiore chiarezza in tal senso e funge da base decisio­nale per la scelta del tratta­mento terapeu­tico.

In molti casi, le cause dell’epilessia riman­gono tuttavia scono­sciute.

Non tutte le crisi sono neces­sa­ria­mente epilet­tiche, anche se lo sembrano di primo acchito. Non è semplice distin­guerle e persino neuro­logi esperti confon­dono ogni tanto le crisi non epilet­tiche con quelle epilet­tiche. Le cause possono essere fisiche o psichiche (le cosid­dette crisi psico­gene).

Erfah­rung­sbe­richt „Warum habe ich nichte­pi­lep­ti­sche Kramp­fan­fälle?“ (Books on Demand)

Autore: Günter Krämer, Andrea Rossetti; ultimo aggior­na­mento: 2017