Sì, questo è possi­bile. È quindi impor­tante per le donne annotare con preci­sione se le mestrua­zioni hanno un effetto sulla frequenza delle crisi. Se questo è il caso, potrebbe avere senso, in consul­ta­zione con il neuro­logo ed il gineco­logo, prendere la pillola contrac­cet­tiva senza inter­ru­zione, prendere ulteriori farmaci per control­lare le crisi o utiliz­zare altre misure. 

Maggiori infor­ma­zioni sulla pillola anticon­ce­zio­nale e l’epilessia

Anche le fluttua­zioni ormonali durante la gravi­danza possono avere conse­guenze. Puoi leggere di più su questo nel nostro volan­tino “Mater­nità ed epilessia”. 

Il clima­terio (o menopausa) può anche avere un effetto sulle crisi epilet­tiche, con un miglio­ra­mento oppure un peggio­ra­mento. In questa fase della vita, un livello plasma­tico dei farmaci è utile — a volte la dose dovrebbe essere regolata. Le donne con epilessia possono avere una menopausa precoce.

Inoltre, squilibri ormonali possono verifi­carsi sia per la malattia stessa che per i farmaci. 

Maggiori infor­ma­zioni su epilessia e sessua­lità, contrac­ce­zione e maternità

 

 

Ultimo aggior­na­mento: Novembre 2021
Autore: Frédéric Zubler
Tutte le domande frequenti