Perché tutti in uno studio denti­stico dovreb­bero sapere cosa fare in caso di un attacco epilet­tico, come gli attacchi possono essere preve­nuti in quella sede e perché i malati dovreb­bero infor­mare in anticipo circa la propria epilessia – leggi tutto questo ed altro nel nuovo opuscolo infor­ma­tivo della Lega contro l’Epilessia. 

Le crisi epilet­tiche sono uno degli eventi più frequenti negli studi denti­stici, e lo stress che la maggior parte delle persone speri­menta prima e durante il tratta­mento dentale è un fattore che contri­buisce. Questa non è l’unica ragione per cui le persone affette da epilessia dovreb­bero infor­mare circa la propria condi­zione fin dall’i­nizio. Questo vale anche se un attacco è molto impro­ba­bile – in quanto i farmaci per l’epi­lessia possono intera­gire con aneste­tici e antido­lo­ri­fici. La fenitoina, che è raramente prescritta in Svizzera, può anche causare malattie gengivali.

L’epi­lessia può anche avere un’influenza diretta a livello dentario, poiché le crisi hanno danneg­giato o fatto cadere dei denti. Una scatola di salva­taggio dei denti e una risposta rapida e corretta possono aiutare a salvare il dente.

Il nuovo opuscolo infor­ma­tivo della Lega contro l’Epi­lessia sull’ar­go­mento offre più consigli sia per i profes­sio­nisti che per le persone affette. Potete trovarlo qui in italiano, tedesco e francese, e potete ordinare la versione cartacea.

Scari­care
Ordinare

Conte­nuti affini

Tutti opuscoli
Domande frequenti
Per gli specialisti
Manife­sta­zioni