Sì. La stragrande maggio­ranza degli esperti concorda sul fatto che i benefici di tale vacci­na­zione superano chiara­mente i rischi. Miliardi di persone in tutto il mondo sono state vacci­nate e le conse­guenze vengono studiate da vicino. Non ci sono dati scien­ti­fici che indicano che le persone con epilessia soffrono di effetti indesi­de­rati più frequenti o più gravi da una vacci­na­zione Covid 19 — questo è parti­co­lar­mente vero per le crisi epilettiche.

Qualsiasi vacci­na­zione può provo­care effetti indesi­de­rati a breve termine, come mal di testa o febbre. Poiché in alcuni casi la febbre può favorire delle crisi epilet­tiche, si consi­glia in questo caso di abbas­sare la tempe­ra­tura corporea con impacchi freddi alle gambe o farmaci contro la febbre. Le intera­zioni tra vaccino e medica­menti anticon­vul­si­vanti non sono note finora.

Il centro di vacci­na­zione dovrebbe essere infor­mato che una persona ha l’epi­lessia, così come qualsiasi altra impor­tante infor­ma­zione medica, come allergie o farmaci.

Infor­ma­zioni del’UFSP

Ultimo aggior­na­mento: 12 gennaio 2022.
Tutte le domande frequenti